bio

11990653_1134060159942207_4903659949184562521_nSalve a tutti sono Antonio Felicioni. Il giorno in cui iniziata la mia avventura nel mondo del tatuaggio risale al 2005, quando un mio caro amico mi ha fatto assistere all’esecuzione di un tatuaggio con una macchinetta autocostruita. Mentre osservavo il lavoro con attenzione, ho notato che la situazione suscitava tutto il mio interesse, e mi ha coinvolto a tal punto che poco dopo ho acquistato la mia prima macchinetta, con cui ho iniziato a incidere i miei primi tatuaggi sulla pelle del maiale. L’emozione era grande e i primi esperimenti sembravano carini. In seguito ho trovato un amico da tatuare e poi un altro ancora. La mia casa diventata presto un piccolo studio di tatuaggi e la vita iniziata a diventare pi caotica e frenetica. Ho subito compreso che bisognava migliorarsi costantemente per fare quel mestiere. Cos , nel 2007, ho chiesto a Massimo Luciani (in quel periodo proprietario dello studio) se potevo fare pratica e lui ha accettato. Grazie alla sua professionalit ed esperienza ho imparato le tecniche di disegno, i dosaggi dei colori e il buon utilizzo della macchinetta.

Presto ho iniziato a tatuare i miei primi clienti e la passione per il disegno prendeva nuove forme e trovava il consenso di molta gente. Nel 2008 ho frequentato un corso a Lecce, di sei mesi, organizzato dalla asl. Col tempo, mi sono sentito sempre pi sicuro dei miei mezzi e ho cominciato a chiedere dei piccoli compensi e ad attirare nuova clientela. Era arrivato il momento di capire meglio in cosa mi stavo imbattendo, quindi, ho iniziato a viaggiare per convention nazionali ed internazionali, a leggere libri sull’argomento e a sperimentare nuove macchinette e attrezzature all’avanguardia. Nel 2009 sono arrivato al punto di decidere che quella era la mia vita; ho lasciato il lavoro da receptionist e ho deciso di rilevare lo studio “Lucky 17”. Da quel giorno mi dedico esclusivamente al mondo del tatuaggio. Ho conseguito l’attestato di frequenza indispensabile per praticare questa attività e, oggi, sono un tatuatore professionista. Credo di aver affinato un mio stile ed poter offrire ai miei clienti un servizio di alta qualità.